• Admin

Fanar_Una scuola che educhi alla pace e alla corresponsabilità

Nonostante la pesante situazione politica, economica e sociale che il Libano sta vivendo, nella Scuola abbiamo voluto festeggiare il Giorno dell'Indipendenza. Tutti ci facevano una domanda: “Che cosa vogliamo celebrare in questa situazione così difficile?”. “Stiamo celebrando il sogno. Festeggiamo il sogno che realizzarono i nostri predecessori offrendoci una patria, il sogno che vogliamo vivere oggi e che a nostra volta desideriamo lasciare in eredità ai posteri”.


L'indipendenza inizia con il pensiero!

È il titolo delle schede pubblicate dal Centro Educativo Statale per la Ricerca e lo Sviluppo. Esse elencano una serie di valori che favoriscono il dialogo di tutti i componenti dell’intera comunità educativa. La convinzione di fondo è che la vera indipendenza si basa su valori ed etica, e si traduce in diritti e doveri.

Affinché la cittadinanza non scada in retoriche inefficaci o moralismi monotoni e pesanti, ogni scheda propone un valore specifico, che possa promuovere e sostenere atteggiamenti capaci di rendere la cittadinanza una realtà quotidiana, una pratica realistica e semplice, a portata di tutti.

Riportiamo, a modo di esempio, una scheda, relativa ad un atteggiamento pratico, che gli studenti sono invitati ad abbracciare e senza il quale ogni altra iniziativa sarebbe vana:


1. Assumersi la responsabilità (agire in modo responsabile verso gli altri, liberi dall'egoismo)

2. Democrazia responsabile (esprimersi responsabilmente e rispettare l'altro e il suo diritto all'esistenza e alla differenza)

3. Empatia e solidarietà (capire i problemi, i sentimenti e i pensieri dell'altro)

4. Responsabilità costruttiva (essere autentici, trasparenti con se stessi e credibili)

5. Interazione positiva (libertà dal senso di superiorità)

6. Pensiero critico (resistere all'ignoranza e analizzare obiettivamente i fenomeni)

7. Autocritica (investire sullo sviluppo personale e saper gestire le proprie emozioni)

8. Valori ed etica (rispettare il pluralismo)

9. Apertura e dialogo (comunicare con onestà e flessibilità)

10. Resistere alla corruzione (applicare le leggi e rifiutare gli abusi e la frode)

11. Obiettività nell'analisi (espandere la conoscenza attraverso la scienza)

12. Risoluzione dei conflitti (desiderio di mantenere relazioni con gli altri e di favorire ciò che di bene va in questa direzione)


Proprio dalle situazioni difficili di Paesi che, come il Libano, sono scossi da forti instabilità economiche e politiche, nasce la necessità di mettere a fuoco i valori umani e cristiani che guidano le nostre azioni, e prima ancora idee e desideri. Pensiamo che la scuola sia uno dei luoghi privilegiati dove far fiorire un pensiero libero da compromessi e civilmente responsabile, che rispecchi i valori in cui crediamo. La nostra scuola crede nell’importanza di educare i giovani e di accompagnarli su questo cammino, così che possano nascere focolari di pace e crescere nuove generazioni desiderose di scoprire la loro missione nella storia.



27 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now