• Admin

Basta lasciarsi condurre da Lui!!!

La vita religiosa è un abbandono totale a Dio, pur essendo impegnativo questo atto d’amore, è possibile: basta lasciarsi condurre da Lui.

Questa affermazione mi ha spinto a lasciarmi condurre da Dio, e prendere una decisione che avrebbe cambiato la mia vita per sempre.

Dopo aver fatto l’ esperienza di un mese ( a luglio di quest’anno) con le Suore Carmelitane di Santa Teresa, ho avuto tante forti motivazioni e l’opportunità di approfondire il mio progetto di vita. Ricordo il brano  dove Gesù chiede ai suoi discepoli: Che cercate? Ed essi risposero: Maestro , dove abiti ? Allora Gesù disse: Venite e vedrete (Giovanni 1:39).

Anche io  ho voluto fare come questi discepoli, rimanere con  Gesù per conoscerlo e vedere come è bello vivere nella casa del Padre.

Dopo un lungo cammino di discernimento della vera scoperta della mia vocazione , ho dato una risposta alla chiamata di Dio per la mia vita, il 1 Ottobre 2013, festa di S. Teresina del Bambino Gesù, iniziando  il mio cammino di formazione come aspirante.  Santa Teresina è una persona molto significativa  nella mia vita, perché tutto cominciò un anno fa, quando le suore mi invitarono a partecipare  alla sua festività.

A partire da questo momento, inizio una nuova fase nella sequela di Gesù , che mi aiuterà a  discernere la chiamata di Dio, dal momento che ogni giorno si costruisce questo legame di amicizia e di spiritualità . Sottolineo inoltre, che la mia entrata nel Carmelo si è  realizzata con un momento di preghiera inserito nella della celebrazione dei  Vespri, ma di grande significato , in quanto stavo lasciando “la mia barca”, per cercare insieme  a Gesù un altro mare. Sentivo che il mio cuore era così piccolo di fronte a tale gioia ; mi era impossibile trattenere le lacrime , l’emozione ha preso possesso del  mio essere e ogni momento vedevo che si  consolidava la frase che ho scelto per l’invito : « Mi sembra ora che niente mi impedisca di decollare , perché non ho più grandi desideri se non di amare fino alla morte per amore ” (Santa Teresa).

L’aspirandato  è il modo per lasciarmi condurre alle acque più profonde, dove  vivendo in comunità aspirerò  con più profondità al carisma del Carmelo:  il rapporto fraterno, la preghiera, la formazione, il desidero di santità, che  pur essendo io  così piccola per  afferrare una missione come questa, cerco ogni giorno di fortificare questa chiamata di Dio nella mia vita attraverso il dialogo, avendo  così un rapporto più stretto con Gesù.

Una grande gioia per me è stata anche la presenza dei miei familiari, amici e studenti, che mi hanno dato forza e il coraggio di seguire questa missione.

E’ nel sentirmi raggiunta e  affascinata da Gesù  che confermo il mio sì e posso dare testimonianza di quanto sia importante questo momento per me. ” Non siete voi che avete scelto me , ma io ho scelto voi e  vi  ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga “.

Nilma

0 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now