• Admin

In attesa del Natale:Il sorriso di Dio, la grazia scende sulla terra

Tra pentole e pentolini, fiamme e Colori- Natale- Doc- bianco -rosso -verde -oro, ci siamo cimentate in una settimana speciale, dedicata alle candele – suor Maria Luisa come non pensarti!! (Da lei abbiamo imparato tutti i segreti!!). Nella nostra cucinetta del centro Sicar, che è diventata per un po’ il regno della luce, ognuna si è espressa con decorazioni a pur pouri, conchiglie, rafia .. Ci siamo divertite gustando la gioia di lavorare assieme, tra esperimenti avventurosi, qualche stella rotta, qualche altra, proprio bella, che soddisfazione! Sì gustiamo in questi momenti la bellezza di essere sorelle dedicandoci a qualcosa di creativo, con uno scopo non da poco: il mercatino missionario!!!

Ma certo il quadro non è completo, c’era anche chi si dedicava ai bigliettini in quilling, arrotolando e arrotolando strisce colorate di carta che presto prendevano la forma di fiori raffinati, alberi di Natale, stelle, per gli auguri alle persone care. E ancora chi faceva a maglia sciccosissime sciarpe, con una tecnica che le nostre ragazze di Dronka ci hanno portato direttamente dall’Egitto: spirali colorate che tengono calde, e che ci fanno così belle! E chi intrecciava fili, li univa in mille piccoli nodini creando simpatici braccialetti a macramé. Tutto sì, per il mercatino missionario!!

Le nostre mani, la nostra fantasia, la nostra creatività, qui a Firenze, ma il nostro cuore toccava i paesi lontani del Brasile, dell’Egitto, della Terra Santa, del Libano, fin lassù in Repubblica Ceca, il nostro cuore camminava in tutti questi luoghi dove piccoli segni della presenza del Signore crescono. La presenza è proprio come il seme di senape, piccolo, ma che ha in sé tutta la potenza dell’ albero forte e sicuro in cui le persone trovano rifugio e riferimento. Arriva a Natale anche il nostro contributo, mentre la preghiera è no-stop tutto l’anno!!  Abbiamo aperto il mercatino nella scuola S. Giuseppe di Prato, e il luogo lascia già intuire quanto preziosa è stata l’esperienza. E come non si possa parlare solo di mercatino! Alla ricreazione i bambini arrivavano ricchi di stupore, di entusiasmo, con il desiderio di fare un regalo alla mamma o ad un amico, l’eccitazione di passare gli occhi da un oggetto all’altro del lungo tavolo e di ascoltare la storia celata dietro a ciascun oggetto. Eh sì, perché non c’erano solo le cose realizzate da noi ragazze del noviziato, ma anche numerosi oggetti provenienti dalle Missioni.

E’ stata dunque l’occasione per scoprire speciali piatti usati nella foresta amazzonica, mescola- bibite con gli animali della foresta, tucani giganti da appendere, preziosi portagioie in pietra sapone e legno. E ancora: rosari e piccoli presepi in legno d’olivo dalla Terra Santa, penne faraoniche dall’Egitto e tante cose ancora!!! E così via a raccontare ai bambini  di questi paesi così diversi dal nostro..uaaao!! E scoprire a nostra volta qualcosa del mondo dei bambini: i loro desideri, i loro sogni per questo Natale, i loro gusti, il fascino per i colori e le cose “sberluccicanti”! Arrivavano le prenotazioni e poi i genitori a completare l’opera! Il sorriso di Dio, è il volto di questi bambini, è il bene che si potrà fare con le offerte ricavate, una parte in particolare è stata devoluta, tramite la Caritas diocesana, ai bisogni delle Filippine colpite dalla recente calamità naturale. L’altra parte, ai progetti nelle varie missioni. E’ il sorriso di Dio, la grazia scende sulla terra.


Le giovani del Noviziato

0 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now