• Admin

Torrente di luce..germoglio di vita

Aggiornato il: 7 set 2018

19 ottobre 1986 – 19 ottobre 2011



A 25 anni dalla  Beatificazione di Madre Teresa della Croce vogliamo ricordare e celebrare il dono di un avvenimento così grande ed importante per la nostra Famiglia religiosa e per la Chiesa di Firenze, con un pellegrinaggio a Roma - mercoledì 19 ottobre - che ci vedrà riuniti tutti in Aula Paolo VI per l'Udienza con il Papa, sua Santità Benedetto XVI.

L'avvenimento,  preparato e organizzato dagli amici "Associazione Bettina onlus", in collaborazione con noi,  vedrà la partecipazione di alcuni parroci e di numerosi pellegrini campigiani, come pure di altre persone  provenienti da diverse località della Toscana nelle quali siamo presenti.

Alle 16,30 - presso la Chiesa del Gesù - Sua Eccellenza Mons. Giuseppe Betori, Vescovo di Firenze, presiederà la solenne celebrazione di chiusura della giornata.

Ricordiamo brevemente la figura di Bettina in queste parole di Madre M. Assunta : …Sì, davvero un torrente di luce e di vita fu Teresa Maria della Croce, la Bettina di Campi Bisenzio, in quello scorcio di Ottocento in cui le “masse” cominciavano a prendere coscienza dei loro diritti, dell’enorme potenzialità che rappresentavano per la società e per la Chiesa.

Fu in questo contesto storico-politico che in Toscana si accese una luce, piccola all'inizio, appena percettibile, ma diventata, in un crescendo continuo, fiamma al cui calore e alla cui luce si volse tanta gente sola, in difficoltà, provata dalla durezza della vita, alla ricerca di consolazione e di speranze vere.

E Bettina ascolta, consiglia, orienta, diventa punto di riferimento per le figlie spirituali che le si stringono attorno e per le numerose persone che fanno la fila per parlarle. Il suo sguardo luminoso e profondo scalda i cuori, infonde fiducia e sicurezza, dalla sua persona si sprigiona quella sapienza e quel consiglio che sono doni tipici dello Spirito Santo, che muove la sua anima e orienta le sue scelte.

Teresa Maria è anfora colma di Spirito, è torrente di santità che straripa e che feconda terreni aridi e sassosi. Proprio questa santità ha voluto riconoscerle la Chiesa, 25 anni fa, per bocca di Giovanni Paolo II°, quando in quell’indimenticabile 19 ottobre 1986, nello stadio di Firenze, gremito all’inverosimile,veniva proclamata Beata, veniva indicata, cioè, come esempio di vita evangelica a tutto il popolo di Dio.

Ma cos’è la santità? Chi è il “santo”?

Santità è l’intimità con il Padre che è nei cieli mediante Cristo nello Spirito Santo. 

Santità è la  coscienza di essere “ custoditi”. Custoditi da Dio. Il santo conosce benissimo la sua fragilità, la precarietà della sua esistenza, delle sue capacità. Ma non si spaventa. Si sente ugualmente sicuro. I santi, nonostante avvertano tante tenebre in loro, sentono di essere creati per la verità. Per Dio-Verità. E quindi danno sempre più spazio a questa Verità nella loro vita. Di qui quella sicurezza che li distingue: dove gli altri vacillano, essi resistono. Dove gli altri dubitano vedono il vero. Non è questo, in fondo, il ritratto di Teresa Maria della Croce?

“ La santità vuol dire anche le mani alzate nella preghiera a Dio, mentre intorno è in corso un combattimento, mentre continua la lotta tra il bene e il male”: un’affermazione terribilmente attuale! L’impegno contemplativo e la preghiera sembrano un’estraniarsi dalle lotte della vita.  Sembra una rinuncia a combattere. Chi pensa questo, però, non conosce la potenza della preghiera. Teresa Maria, forte nella fede, l’ha saputa anche “insegnare”, convincendo e correggendo le sue figlie spirituali e formandole ad ogni opera buona; trasfigurando la sofferenza e ridonando la pace alle persone che si rivolgevano a lei. Semplice e limpida come acqua di sorgente, materna e generosa, appassionata per il Regno ha tracciato nella Chiesa un cammino di vita evangelica nella scia della spiritualità carmelitana, con quella sottolineatura specificamente eucaristica che contraddistingue la Famiglia religiosa da lei fondata.

Teresa Maria della Croce…torrente di luce…germoglio di vita…  per la Chiesa di Firenze e del mondo intero!



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Music for one God

La nostra scuola Carmelite di Haifa , ha partecipato alla settimana musicale intitolata “Music for one God” che si è tenuta a Colonia –Germania dal 28-11-2013 fino al 06-12-2013. Hanno partecipato 

Buon cammino verso la libertà!

Accolgo l’invito a scrivere qualcosa per i giovani, fin quando ci rientro!! In testa e nel cuore sento un urlo continuo dalla Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid nel 2011 “Esta es la juventu

Pionieri del cambiamento per un Natale più solidale!

Quest’anno nella nostra scuola a Fanar abbiamo voluto creare qualcosa di nuovo con i ragazzi della quinta. Il nostro obbiettivo è quello di renderci responsabili e attenti di fronte al consumismo che

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now