• Admin

Un laboratorio per crescere

Concluso il periodo di Natale, riguardiamo alcuni scatti di questo periodo ogni anno così intenso esclamando "e noi tutti abbiamo ricevuto e grazia su grazia" (Gv1). Nella comunità parrocchiale di Acconia sono state settimane all'insegna della creatività e della fraternità.


Il Laboratorio luogo per crescere


Il Laboratorio è un prezioso contributo nella formazione della persona, aiuta a sviluppare i talenti dei ragazzi, li fa crescere rendendoli creativi e aperti a comunicare il proprio mondo interiore attraverso oggetti utili per sé e per il prossimo. L’idea che anima il progetto è sempre la fede che si esprime nelle opere. Nella nostra Parrocchia di Acconia il laboratorio è settimanale, ogni lunedì dalle ore 15.30 alle 17.00 una ventata di vivacità e creatività invade così il salone parrocchiale. Bambini e ragazzi si cimentano in attività manuali più disparate guidati da suor Nazarè e suor. May, affiancate da volenterosi aiutanti, catechiste e giovani del post Cresima. Dal disegno alla lavorazione della pasta di sale, dal decoupage al teatro… idee e fantasia non mancano! Tutto quello che si realizza viene venduto organizzando dei mercatini periodici a favore delle missioni.

Punto di riferimento sia per i più piccoli che per i più grandi, è un' attività piacevole ed attraente. Infatti i bambini hanno bisogno di trovare opportunità di incontro, di gioco, di partecipazione, soprattutto durante il tempo libero, quando scuola e famiglia giocoforza escono di scena cedendo il passo all'autodeterminazione. Diventa allora importante fornire un supporto formativo che aiuti i bambini di oggi a diventare i ragazzi di domani. I bambini hanno bisogno di essere seguiti, coccolati e compresi da chi ha qualche anno in più e che sa ascoltare e capire. Solo così si può edificare una gioventù dai sani principi, futuro riferimento per i piccoli di domani, sullo sfondo di un mondo sempre più difficile e carente di valori autentici.

Sr. Nazarè & Sr. May


Ed ecco alcune esperienze delle catechiste:



Passare ore con i ragazzi, dedicare il mio tempo a loro (per quello che posso) mi gratifica. Il motore del mio essere qui è Gesù. Lui mi chiama a prendermi cura di questi ragazzi e io ci sono. Tante volte è faticoso conciliare l’impegno del laboratorio, del catechismo, delle missioni ecc. con i bisogni della propria famiglia, ma il sorriso dei ragazzi intenti a realizzare qualcosa per gli altri ci ricorda che ne vale la pena. Io sogno un laboratorio, una Chiesa che possa aiutare sempre più questi ragazzi che spesso sono allo sbando. Nelle mani di Dio questi ragazzi sono al sicuro. Noi dobbiamo farli sentire al sicuro, far sentire loro sempre che c'è un Dio che li ama e portarli a questo amore gratuito, accogliendoli, educandoli con amore anche quando sbagliano (tante volte è difficile). Non amo restare indifferente davanti all'errore di un ragazzo, ma amo farlo ragionare portandolo a capire, affinché l'errore non si ripeta. Vederli partecipare, volenterosi e numerosi, riempie il cuore di gioia, perché forse qualcosa nel nostro piccolo riusciamo a fare. Ti trovi a correre come un matto in mezzo a tutti gli impegni che hai, però vedi realizzarsi l'opera dalle mani di Dio: è meraviglioso, è qualcosa di inspiegabile, così come è Dio stesso.

Mi piace dedicare una prima parte del laboratorio parlando loro di Dio e poi tutti all'opera!

Silvana



Ho potuto conoscere persone meravigliose e riflettere su molte cose. È un piacere lavorare con tutti, è stat un’esperienza bellissima.

Virginia


La mia esperienza frequentando il laboratorio ha cambiato una parte di me sicuramente in meglio, mi sono sentita una persona diversa, più attaccata a Dio. Ho avuto la fortuna di conoscere persone meravigliose e piene di amore. Ringrazio tutti per questa esperienza fantastica.

Martina



L'oratorio si propone di essere aiuto nella crescita e nella maturazione delle nuove generazioni, esso infatti impegna suore, catechisti, animatori, volontari e genitori in un progetto volto a condurre i ragazzi a trovare armonia tra fede e vita attraverso la preghiera, lavoretti di gruppo, giochi e feste. Per questo anche questo anno abbiamo organizzato e realizzato insieme a 22 bambini i primi lavoretti natalizi finalizzati ai mercatini di beneficenza di Natale. E non c’è cosa più bella quando con la forza dei grandi e le mani dei piccoli si realizzano cose per il bene del prossimo e della comunità. Lo stupore e la gioia dei bambini riempiono i nostri cuori perché l'oratorio non si arricchisce solo di quelle esperienze che coinvolgono la vita dei ragazzi ma con esso nascono relazioni più significative e forti e si vive il dono della vita in compagnia del Signore.

Laura



Nel mio cammino di fede mi sono ritrovata a intraprendere una strada nuova e entusiasmante. Dopo aver ricevuto la Cresima, mi sono ritrovata a fare la catechista. E ora a partecipare ai laboratori di Natale! Prima di svolgere le attività del giorno, i bambini si disponevano in cerchio e facevamo un momento di preghiera trattando ogni volta un personaggio della sacra famiglia. Con molta pazienza abbiamo creato angioletti, presepi, centrotavola natalizi davvero belli. Desidero continuare questo cammino che mi ha donato molta serenità e gioia.

Valeria


Per me questo progetto di laboratorio è qualcosa di molto positivo per i bambini ed i ragazzi

affinché passino più tempo in chiesa che in mezzo alla strada dove certo di sano c'è ben poco, per cui spero che siano sempre più numerosi. Trovo bellissimo ed essenziale il momento della preghiera prima di iniziare le attività. I bambini che apparentemente disturbano con il loro comportamento sono quelli che hanno più bisogno e che dobbiamo far sì che vengano in laboratorio piuttosto che stare in strada. Ho visto come pur non avendo a disposizione molto tempo siamo riuscite insieme ai bambini a portare a termine tutto con ottimi risultati. La festa è riuscita bene ed i bambini erano felici, tutto questo grazie a Dio.

Caterina

20 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now